MANIFESTO dell’ OPRA “POP” dei Pupi Siciliani

 

orlando loc1

Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori,
le cortesie, l’audaci imprese io canto,
che furo al tempo che passaro i Mori
d’Africa il mare, e in Francia nocquer tanto,
seguendo l’ire e i giovenil furori
d’Agramante lor re, che si diè vanto
di vendicar la morte di Troiano
sopra re Carlo imperator romano.

Ludovico Ariosto – “Orlando Furioso” (CANTO I, 1-4)

 

Perchè  “Opra POP”?

Il tempo e il rito nell’Opera Pop del teatro dei pupi.

Il locale che con interesse e una certa meraviglia stiamo osservando non è molto grande  e gli arredi sono essenziali e caratteristici, due lunghe file di panche ai due lati delle pareti che malinconiche aspettano di essere occupate; si capisce però che lo spazio è adibito per qualcosa di speciale. fuori dalla porta, nella strada, una piccola folla che attende di potere entrare, di riunirsi, per parlare di argomenti che sembrano misteriosi ma che hanno un nesso che solo loro conoscono. Poi dal fondo esce un uomo di grossa statura, serio, autorevole, una lunga barba gli incornicia il viso, con un gesto deciso fa cenno di entrare. La piccola folla animatamente entra varcando la “soglia”, le panche sono lì,  pronte ad accogliere gli ospiti. pronte ad accogliere il Rito. Ora, lo scopo di questa strana riunione è più chiaro, in quel luogo si svolgerà un rito!  L’aria è fumosa, densa di umori pesanti, l’attesa chiede una risposta. in fondo allo spazio destinato al “mistero”, c’è un piccolo palcoscenico, chiuso da un sipario variopinto, e gli occhi di quegli uomini sono fissi in quel punto luminoso come se da lì dovesse scaturire una fonte luminosa di conoscenza.  Quegli occhi vogliono vedere, capire e conoscere cosa dirà l”Oprante”. ma d’improvviso come un piccolo angelo un bambino dal fondo attraversa la sala e si mette accanto ad un pianino azionato da una manovella e posto sotto al palcoscenico. Struggenti e malinconiche note invadono la sala con una dolce musica! Tra poco in quel piccolo spazio sarà svelato il “mistero”.  Fra qualche istante si alzerà il sipario e avverrà  “la grande magia”. Piccole gocce di tempo distillate dall’attesa e la dea della Magia apparirà maestosa! In quello spazio accadranno cose inverosimili e assolutamente fantastiche! furiose ed epiche battaglie saranno contese per amore di bellissime fanciulle! Metamorfosi e complicati incantesimi, tradimenti, amori impossibili e passioni travolgenti, orribili draghi demoni maghi che compiono incantesimi per portare alla perdizioni valorosi Paladini!  follie d’amore e imprese eroiche, il paladino Astolfo il primo ad avere messo piede sulla luna per ritrovare il senno di Orlando! Incoronazioni, nascite regali e, in quel mondo fantastico pieno di raggi di sole e di pallide e magiche lune e di foreste incantate,  tutto può accadere, anche l’impossibile! La spada affilata penetrerà nel cuore e nella mente di quegli uomini! Il cuore palpita e si apre alle emozioni e la mente invece si accende stimolando la fantasia e la conoscenza!!!  Ecco, questo è il POP!  

Giuditta Lelio

 COLLEZIONE DEI PUPI APPARTENENTE ALLA FAMIGLIA LELIO

  Pagina 4 Pagina 1Pagina 2Pagina 3 Pagina 5Pagina 6Pagina 10Pagina 11Pagina 14

 Pagina 17Pagina 21 Pagina 16