antigone

ANTIGONE

di Sofocle

Regia di Giuditta Lelio

 

è in scena il Mito.

Antigone, personaggio carico di contenuti simbolici, emblema dell’emancipazione femminile e della libertà di coscienza che si contrappone ad ogni forma di soppraffazione, che sacrifica la vita per dare sepoltura al fratello contrapponendosi all’arroganza del potere.

I personaggi agiscono in uno spazio scenico che, ridisegnando il profilo dell’antico teatro greco, si dilata e si perde nell’infinito, in una dimensione che diviene metafisica e metastorica, così come Antigone, figura fuori dal tempo e fuori da ogni riduttiva connotazione fisica.