Cenerentola

CASUAL

mar
12
dom
Cenerentola
mar 12 @ 18:00 – 20:00
Cenerentola

FAVOLA IN TRE ATTI RAPPRESENTATA DALLA COMPAGNIA DELL’AQUILONE 

Cenerentola: Ornella Mormile

Il principe: Alberto Cordaro

La matrigna: Laura Gestivo

Genoveffa: Francecsa Vaglica

Anastasia: Simona Arcidiacono

Fata: Laura Zollo

Un paggio: Antonio Cordaro

Assistente della regia: Carmen Di bella

Regia: Alberto Cordaro

Note di regia

La favola  di Cenerentola, che da secoli popola il nostro mondo fantastico è la più bella  che in  teatro possa rappresentarsi. In  scena dei personaggi che racchiudono motivi universali, come quelli del bene e del male, della magia, e del potere dei sogni, tipici elementi delle favole sul modello di Propp. E’ il sogno di Cenerentola  che la compagnia dell’Aquilone del Labe vuole rappresentare. Cenerentola è un’ eroina dei nostri giorni, che riesce ad essere punto nevralgico di equilibrio  tra forze contrastanti  qui chiaramente espresse.  Non mancheranno momenti esilaranti e di forti emozioni che attraverso l’approccio affabulatorio accompagneranno lo spettatore in un magico mondo incantato.

 

Trama

L’intramontabile storia di Cenerentola, una povera servetta che sogna il principe azzurro e vive in mezzo alla cenere di un camino, tra le angherie di due sorellastre ed una perfida matrigna. Grazie alla complicitá di una fata la magia si compirá ed anche la piccola Cenerentola potrá trasformarsi in una splendida principessa e partecipare al gran ballo.

mar
24
ven
CASUAL
mar 24 @ 21:30 – 23:00

Ensemble Junior Company
Ideazione, Regia e Coreografia: Marcello Carini
La moda non deve mai decidere chi sei. È lo stile a decidere chi sei. E a perpetuarlo. (Quentin Crisp) Ricercare il comfort e l’originalità personale penso siano concetti e sensazioni innate. Compito arduo è trovare il coraggio di riuscire a mantenere la propria autenticità, senza farsi sommergere da comode convenzioni. Casual è un concetto europeo che nella moda enfatizza la ricerca del confortevole che si contrappone alle convenzioni delle uniformi. La moda evolve sotto l’impulso di un desiderio e cambia per effetto di una ripulsa. La saturazione porta la moda a buttare alle ortiche quello che fino a poco tempo prima adorava. Poiché la sua ragione profonda è il desiderio di piacere e di attirare, la sua attrattiva non può certo venire dall’uniformità, che è la madre della noia. (Christian Dior)

ENSEMBLE JUNIOR COMPANY_LOGO

Clicca qui per vedere la rassegna completa.

apr
7
ven
SOCIAL DANCE – VINTAGE SHOW RETRÓ
apr 7 @ 21:30 – 23:00

Associazione Swing and Shot Regia e Testi: Daniele Savarino Coreografie: Daniele Savarino e Claudia Funaro La filosofia e l’idea base è quella della divulgazione della cultura swing alle nuove generazioni: musicisti, cantanti, danzatori e attori messi a disposizione del pubblico per rappresentare un’atmosfera originale e ricreare una vicenda in cui lo spettacolo è la vicenda stessa! Ci troviamo negli anni trenta, all’ interno di un teatro che offre al suo pubblico un intrattenimento vario, una moda per quegli anni, andare a teatro e godere delle maestranze artistiche di musicisti, ballerini, mimi, performance originali tipiche di quel periodo storico. Le redini del teatro sono tenute da Mr. D, proprietario del night club, sostenuto dal direttore artistico e produttore Mr. Harp il quale, grazie alla sua esperienza, riesce a proporre a Mr. D tanti numeri di qualità. In quanto night club, la priorità è coinvolgere e fare divertire il pubblico, quindi lo spettacolo è assolutamente rivolto in modo interattivo con e verso gli spettatori. Si prospetta, quindi, un tripudio di informazioni che raccontano, attraverso lo strumento teatrale e musicale live, tutte le straordinarie risorse culturali che ci hanno lasciato quegli anni.   swing shot_07.04.17   Clicca qui per vedere la rassegna completa.

apr
21
ven
A CHE SERVONO GLI UOMINI?
apr 21 @ 21:30 – 23:00

Associazione Il Carrozzone
di Garinei e Giovannini
Regia: Lamberto Cosenza
Musiche: Giorgio Gaber
Una donna intraprendente vive la sua vita convinta che gli uomini non servano per andare avanti. Ha solo un desiderio forte: diventare mamma senza sposarsi.
Solo alla fine scoprirà a cosa servono gli uomini.

ilcarrozzone_21.04.17

Clicca qui per vedere la rassegna completa.

mag
12
ven
LE TRE CORDE
mag 12 @ 20:15 – 21:30

Serata d’autore
Ensemble Dance Company
Atzewi Dance Company
LE TRE CORDE

Liberamente ispirato a Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello

Ideazione, regia e coreografia di Marcello Carini

“Dovete sapere che abbiamo tutti come tre corde d’orologio in testa.

[…] Sopra tutto, dovendo vivere in società, ci serve la civile, per cui sta qua, in mezzo alla fronte. Ci mangeremmo tutti […] l’un l’altro, come tanti cani arrabbiati. Non si può, […] e che faccio allora?”

Luigi Pirandello, Il berretto a sonagli

ENSEMBLE DANCE COMPANY-LOGO

Clicca qui per vedere la rassegna completa.

 

 

LE QUATTRO STAGIONI DI VIVALDI
mag 12 @ 21:30 – 23:00

Serata d’autore
Ensemble Dance Company
Atzewi Dance Company

LE QUATTRO STAGIONI DI VIVALDI
Musica barocca e danza contemporanea insieme
Atzewi Dance Company
Ideazione, Regia e Coreografia: Alex Atzewi
Chi conosce la danza sa quanto la musica barocca si presti magnificamente ai movimenti del corpo e ancor più la danza contemporanea, rispetto alla classica, sappia far uso delle note settecentesche per tradurre la meravigliosa matematica dei suoni e delle melodie in sensazioni che fanno uso della fisicità dei danzatori. Le quattro stagioni sono un emblema di quanto appena affermato e sono tanti i coreografi che hanno tratto ispirazione dalla musica di Vivaldi per le loro creazioni, da Leonide Massine ad Angelin Preljocaj, da Moses Pendleton dei Momix al nostro Renato Greco, e più recentemente da Freddy Franzutti del Balletto del Sud a Mauro Astolfi dello Spellbound Dance, tutti rapiti da questo tipico esempio di musica a programma, cioè di composizione a carattere prettamente descrittivo. Alex Atzewi, coreografo italiano di gran spicco nel panorama internazionale della danza contemporanea attuale, con l’impiego della sua Atzewi Dance Company, ha scelto la celeberrima opera di Vivaldi per esplicare ancora una volta il suo modo di fare danza attraverso la creazione di una poetica dei corpi che, con la sola dinamica del movimento, rimanda ad uno stato in continua evoluzione. La coreografia di Atzewi ama puntare l’occhio sul quotidiano, andare a fondo della vita di ogni giorno, analizzare sentimenti e sensazioni, facendo uscire a pieno l’essenza più nascosta dell’io. Le quattro stagioni sono quelle della vita: fanciullezza, giovinezza, maturità e vecchiaia: questa la traduzione che il coreografo dà al famoso concerto di Vivaldi. Scene diverse per raccontare situazioni diverse, il cambio del sentire umano a seconda della sua età, sensazioni che diventano altre col passare
del tempo, gioie e dolori che formano, plasmano, trasformano e in cui vediamo sempre esplodere la vita attraverso la fisicità e plasticità dei danzatori all’interno di una musica più che mai coinvolgente. Ospiti d’eccezione in questa produzione i danzatori Amilcar Moret Gonzalez e Virginia Tomarchio, beniamini del pubblico di Amici, che danzeranno assieme ai componenti della Atzewi Dance Company.

Atzewi_26.05.17

 

Clicca qui per vedere la rassegna completa.

 

Facebook-SLIDES