LABORATORIO TEATRALE PER BAMBINI

ANTIGONE

DONNE D’AMORE UCCISE

LA VOCE UMANA

LA TEMPESTA

FAR FINTA DI ESSERE…GABER!

feb
6
ven

FAR FINTA DI ESSERE…GABER!

feb 6 @ 21:15 – 23:15

VENERDI  6 febbraio  h 21.15

FAR FINTA DI ESSERE… GABER!

foto spettacolo Gaber

con Massimiliano Geraci

e con le canzoni eseguite dal vivo da

Riccaldo Serradifalco, Dario Sulis, Diego Spitalieri, Tommaso Chirco

tu chi sei?

Io mi chiamo G

no, non hai capito, sono io che mi chiamo G

no, sei tu che non hai capito, mi chiamo G anch’io

Raccontare, far conoscere Giorgio Gaber alle nuove generazioni, il suo teatro canzone unico nel suo genere, il suo pensiero approfondito rispetto ala società, alla politica, alla visione del mondo, rispetto alla democrazia.

Uno spettacolo che scorre tra letture, ricordi, video e canzoni, un momento per continuare a sorridere e pensare, come Gaber ci ha sempre insegnato a fare con il suo teatro-canzone.

feb
7
sab

Tascio is biutiful-Revoluscion

feb 7 @ 21:30 – 23:30

imagesDopo il successo di “Tascio è bello” e “U ciriveddu servi a spartiri aricchi”,
Gerardo Di Liberto ritorna in teatro con la seconda lezione di tasciologia per
“addiventare tasci ancor di più”.

Il nuovo spettacolo ha per titolo  “Tascio is biutifull-Revoluscion”.

Come in “Tascio è bello” il tasciologo Di Liberto contempla a tutto tondo, con l’ausilio di oltre 170 cartelli proiettati in un grande schermo, la figura del tascio entrando nelle intercapedini più minuscole per respirane gli umori e le vibrazioni dell’anima. Tutti siamo tasci e nessuno lo sa… in fin dei conti non puoi assolutamente sentirti una mosca bianca in una città come Palermo, una città dove sei nato, dove hai radicato la tua vita, i tuoi progetti, dove ogni giorno e in ogni momento interagisci con questo popolo, il tuo popolo; dove i tuoi piedi, la tua auto, la tua strada, i tuoi percorsi, si incrociano, si intersecano, si sovrappongono con quelli di un tascio;dove pezzi della tua vita, dei tuoi interessi, ti porteranno a vivere ore, giornate, stagioni intere con uno, forse due, magari una squadra intera di tasci. È ovvio che almeno un tascio sarà il tuo compagno di banco, il tuo collega di ufficio, perché no… anche il tuo medico. Ad una fila davanti ad uno sportello postale o di banca potrà esserti davanti, di dietro, pure di fianco…non puoi sfuggire. Tascio is biutifull-Revoluscion da risalto all’espansione del tascio al suo prolificarsi a dismisura e come, non avendo trovato ancora un vaccino, il mondo piano, piano è sempre più affetto dal virus “tascesco”.

feb
14
sab

Tascio is biutiful-Revoluscion

feb 14 @ 21:30 – 23:30

imagesDopo il successo di “Tascio è bello” e “U ciriveddu servi a spartiri aricchi”,
Gerardo Di Liberto ritorna in teatro con la seconda lezione di tasciologia per
“addiventare tasci ancor di più”.

Il nuovo spettacolo ha per titolo “Tascio is biutifull-Revoluscion”.

Come in “Tascio è bello” il tasciologo Di Liberto contempla a tutto tondo, con l’ausilio di oltre 170 cartelli proiettati in un grande schermo, la figura del tascio entrando nelle intercapedini più minuscole per respirane gli umori e le vibrazioni dell’anima. Tutti siamo tasci e nessuno lo sa… in fin dei conti non puoi assolutamente sentirti una mosca bianca in una città come Palermo, una città dove sei nato, dove hai radicato la tua vita, i tuoi progetti, dove ogni giorno e in ogni momento interagisci con questo popolo, il tuo popolo; dove i tuoi piedi, la tua auto, la tua strada, i tuoi percorsi, si incrociano, si intersecano, si sovrappongono con quelli di un tascio;dove pezzi della tua vita, dei tuoi interessi, ti porteranno a vivere ore, giornate, stagioni intere con uno, forse due, magari una squadra intera di tasci. È ovvio che almeno un tascio sarà il tuo compagno di banco, il tuo collega di ufficio, perché no… anche il tuo medico. Ad una fila davanti ad uno sportello postale o di banca potrà esserti davanti, di dietro, pure di fianco…non puoi sfuggire.

Tascio is biutifull-Revoluscion dà risalto all’espansione del tascio al suo prolificarsi a dismisura e come, non avendo trovato ancora un vaccino, il mondo piano, piano è sempre più affetto dal virus “tascesco”.

feb
18
mer

LABORATORIO TEATRALE PER BAMBINI

feb 18 @ 16:30
feb
20
ven

LA VOCE UMANA

feb 20 @ 21:15 – 23:15
LA VOCE UMANA @ Palermo | Sicilia | Italia

VENERDI 20 FEBBRAIO h 21.15

LA VOCE UMANA

di Jean Cocteau

Regia di Giuditta Lelio

con Danila Laguardia

Un’ anima divisa in due…

Un atto, una camera, un personaggio, l’amore,

e il comune accessorio dei drammi moderni, il telefono.

Una donna al telefono, nella sua camera da letto, aggrappata alla flebile voce dell’uomo che l’ha lasciata per un’altra.

Il celebre atto unico del grande autore, Jean Cocteau, ripercorre drammaticamente la parabola dell’amore finito.

Danila Laguardia si misura con questa prova d’attrice, sapientemente diretta da Giuditta Lelio, in uno dei testi che meglio rappresenta il teatro del teatro.

feb
28
sab

Tascio is biutiful – Revoluscion

feb 28 @ 21:30 – 23:30

imagesDopo il successo di “Tascio è bello” e “U ciriveddu servi a spartiri aricchi”, Gerardo Di Liberto ritorna in teatro con la seconda lezione di tasciologia per “addiventare tasci ancor di più”.

 

 

Il nuovo spettacolo ha per titolo “Tascio is biutifull-Revoluscion”.

Come in “Tascio è bello” il tasciologo Di Liberto contempla a tutto tondo, con l’ausilio di oltre 170 cartelli proiettati in un grande schermo, la figura del tascio entrando nelle intercapedini più minuscole per respirane gli umori e le vibrazioni dell’anima.

Tutti siamo tasci e nessuno lo sa… in fin dei conti non puoi assolutamente sentirti una mosca bianca in una città come Palermo, una città dove sei nato, dove hai radicato la tua vita, i tuoi progetti, dove ogni giorno e in ogni momento interagisci con questo popolo, il tuo popolo; dove i tuoi piedi, la tua auto, la tua strada, i tuoi percorsi, si incrociano, si intersecano, si sovrappongono con quelli di un tascio;dove pezzi della tua vita, dei tuoi interessi, ti porteranno a vivere ore, giornate, stagioni intere con uno, forse due, magari una squadra intera di tasci. È ovvio che almeno un tascio sarà il tuo compagno di banco, il tuo collega di ufficio, perché no… anche il tuo medico. Ad una fila davanti ad uno sportello postale o di banca potrà esserti davanti, di dietro, pure di fianco…non puoi sfuggire.

Tascio is biutifull-Revoluscion da risalto all’espansione del tascio al suo prolificarsi a dismisura e come, non avendo trovato ancora un vaccino, il mondo piano, piano è sempre più affetto dal virus “tascesco”.

mar
13
ven

DONNE D’AMORE UCCISE

mar 13 @ 21:15 – 23:15

donne

VENERDI 13 MARZO h 21.15

DONNE D’AMORE UCCISE

di Giuditta Lelio

Testo e Regia di Giuditta Lelio

con

Danila Laguardia e Micaela De Grandi

Spettacolo  ideato e diretto da Giuditta Lelio che affronta questa dolorosa prova di scrittura, attraversando un percorso difficile e spaventoso, perchè il teatro è da sempre chiamato a testimoniare la verità.

Vuole così entrare nella trama dei fili intrecciati del complesso universo femminile, viaggiando nella letteratura di tutti i tempi: da Antigone a Desdemona fino alle cronache attuali.

In scena un abito da sposa, simbolo della donna, della vita di coppia, dell’unione, dell’appagamento emotivo dell’innamoramento, della passione, e due donne, che daranno voce ad altre che, uccise, non possono gridare il loro diritto alla vita.

apr
17
ven

ANTIGONE

apr 17 @ 21:15 – 23:15
ANTIGONE @ Palermo | Sicilia | Italia

VENERDI 17 APRILE h 21.15

ANTIGONE

di Sofocle

Regia di Giuditta Lelio

Cast da definire

è in scena il Mito.

Antigone, personaggio carico di contenuti simbolici, emblema dell’emancipazione femminile e della libertà di coscienza che si contrappone ad ogni forma di soppraffazione, che sacrifica la vita per dare sepoltura al fratello contrapponendosi all’arroganza del potere.

I personaggi agiscono in uno spazio scenico che, ridisegnando il profilo dell’antico teatro greco, si dilata e si perde nell’infinito, in una dimensione che diviene metafisica e metastorica, così come Antigone, figura fuori dal tempo e fuori da ogni riduttiva connotazione fisica.     

Facebook-SLIDES